Serie B: il "derby" è di Portogruaro, roboante 3-1 ai danni de Il Pozzo

Tanti gli ex Portomotori nella compagine friulana: nonostante le assenze, la squadra veneta ha dominato in lungo e in largo.

È un roboante ritorno al PalaLovisa quello dei ragazzi della Portomotori Portogruaro che, nonostante la pausa forzata, non hanno spento il motore. Nel sentitissimo “derby" contro il CCR il Pozzo (tanti gli ex nella compagine friulana), coach Renosto sapeva di dover fare a meno di due atleti che resteranno ai box per il resto della stagione, Collalto e Stefanuto, e con un Bolzan appena rientrato. La partita inizia quindi con una Portomotori rimaneggiata che schiera Vinante come opposto, all'esordio assoluto in quel ruolo e Bottosso titolare al centro, come ai vecchi tempi.

Il primo set, complice il rientro da un lungo stop e la formazione rimaneggiata, finisce nelle mani del CCR il Pozzo con un netto 16-25. Ma da qui in avanti la Portomotori comincia a premere sull’acceleratore. Coach Renosto si gioca allora un'altra carta, l'esperto Luca Calderan e questo cambio in cabina di regia si rivela efficace: gli attaccanti trovano più pertugi nel muro e nella difesa avversaria e il secondo e il terzo parziale vengono vinti da una Portomotori che esprime un ottimo gioco.

Dove non arriva il singolo, è la squadra ad impegnarsi al massimo e la partita si porta sul 2-1 per i padroni di casa. Il quarto set è a senso unico, Il Pozzo prova a fare qualche cambio ma senza ottenere i risultati sperati: Bomben e Grazzi sembrano infermabili (prestazione da MVP per entrambi) con un Paludet piglia tutto. La partita si chiude con un parziale di 25-14. Da segnalare che, nonostante la limitazione di capienza, il PalaLovisa ha fatto registrare il  sold-out così come i collegamenti in streaming. Ora testa alla prossima delicatissima trasferta in casa della capolista Monselice, ancora imbattuta: la battaglia è assicurata.

 Il tabellino del match:
PORTOMOTORI PORTOGRUARO-CCR IL POZZO 3-1 (16-25, 25-21, 25-23, 25-14)

Serie B: Portogruaro spaventa Monselice, ma a spuntarla è sempre la capolista

Splendido davvero il primo set della Portomotori che poi si fa rimontare da una TMB sempre più prima in classifica

La Tmb Monselice continua a dominare il girone D della Serie B maschile di volley e ieri non ha fatto sconti nemmeno a un agguerrito Portogruaro, di sicuro lontano parente della squadra evanescente vista sino alla fine di novembre. Gli innesti in corsa di Bottosso e Calderan hanno alzato molto l’asticella dei veneziani, capaci di battere prima della sosta Zanè. Gara molto bella quella vista in terra monselicense. Partenza subito sprint a muro della Tmb che mette a segno subito due punti con Vianello per il 2-0. Ospiti che non ci stanno giocando una pallavolo aggressiva in attacco e in difesa (4-4 7-7).

I due sestetti faticano a staccarsi e lo fa Monselice sul 14-12 e successivo 20-18. Veneziani che rispondo a muro pareggiando i conti sul 22-22 con la capolista in affanno. Pronto il tempo chiesto da Cicorella sul 23-24 ma la palla di un ottimo Bomben fa finire il set sul 23-25. Seconda frazione vive ancora sull’onda lungo del Portogruaro che tenta subito di allungare (2-4). Drago e Vianello non ci stanno e palla su palla si passa dal 9-10 al 12-10 grazie anche a qualche errore in attacco dei veneziani. Tmb che prende sempre più fiducia e il punteggio non è mai in bilico (14-11 17-14).
Sul 20-16 Renosto tenta con il suo tempo di fermare la corsa dei padovani ma serve poco con l’errore al servizio di Milan che consegna il 25-21 al Monselice. Terza set in perfetta parità nelle prime fasi (2-2 5-5) con la Tmb che spezza l’equilibrio con un buon ritmo in attacco (9-7). Il servizio di Bomben mette sotto pressione la ricezione e in un attimo si gira sul 9-10. Unico sprazzo per il Porto che subisce subito la riscossa dei padovani (16-13 19-13).

Renosto ovviamente ferma il gioco ma con pochi esiti visto che Vinante regala la palla del 25-17. Nel quarto set Monselice entra in campo forse appagata e Calderan al servizio lo punisce (2-4). Arriva qualche errore come in precedenza in campo veneziano e il set arride alla capolista (8-6 11-6). Probabilmente qui finisce mentalmente la serata degli ospiti che lasciano tanto campo al Monselice che quasi dilaga (15-10 19-13). De Grandis mette al sicuro set e gara con la palla da zona tre per il 25-17 finale. Il tabellino del match:

TMB MONSELICE - PORTOMOTORI PORTOGRUARO 3-1 (23-25, 25-21, 25-17, 
25-17)

MONSELICE: Beccaro 3, Drago 20, Vianello 18, Borgato 10, De Grandis 4, De Santi 6, Lelli (L), Bacchin, Trentin, Semeraro, Dainese, ne Perciante e Rizzato. All: Cicorella

PORTOGRUARO: Calderan 3, Vinante 7, Bomben 19, Grazzi 8, Bottosso 8, Trevisiol 3, Paludet (L), Milan, Pilot, Busatto, ne Gabbana, Bolzan, Bertacche, Lorenzon. All: Renosto

Serie B: una sontuosa Portomotori Portogruaro sorprende Zanè e si regala un ottimo Natale

La vittoria che non ti aspetti. La Portomotori Portogruaro si fa un bel regalo di Natale nell’ultima partita dell’anno che coincide con un match casalingo che alla vigilia sembrava proibitivo. I padroni di casa hanno infatti affrontato la seconda della classe, l’Olimpia Zanè che è giunta ieri sera con la volontà ferma di continuare a inseguire la capolista TMB Monselice e non farla fuggire.

Non ha però fatto i conti con la grande giornata del Portogruaro. Il primo set ha confermato i pronostici pre-gara, visto che i vicentini se lo sono aggiudicati con un 25-23: l’equilibrio si è spezzato soltanto alla fine, ma i padroni di casa non si sono demoralizzati, azzardando la rimonta. Quello che nessuno pensava possibile è invece successo e nei tre set successivi, la Portomotori ha ribaltato il match. Il 25-21 del secondo parziale ha ufficializzato il pareggio, poi un netto 25-17 ha galvanizzato i veneziani.
Nella quarta frazione di gioco è tornato sovrano l’equilibrio, anche se a spuntarla è stata Portogruaro, proprio sui titoli di coda. L’Olimpia si trova ora a cinque lunghezze di distacco da Monselice che è davvero inarrestabile, mentre Portogruaro è riuscito a uscire dalla zona calda che sancisce la retrocessione. Il tabellino del match: 

Portomotori Portogruaro-Olimpia Zanè 3-1 (23-25, 25-21, 25-17, 25-23)

Colpaccio Portomotori Portogruaro

La Nuova Venezia 13/12/21

FRIULI AMARO

Al Palasport di Pradamano va in scena la classica partita da 6 punti: CCR il Pozzo e Portogruaro sono distanziate di un punto in classifica e il match può essere importantissimo ai fini della classifica.
Primo set equilibrato fino al 15-15, ma i ragazzi di casa riescono a trovare un allungo in questo momento decisivo e a nulla servono i due time out di coach Renosto sul 17-15 e successivamente sul 21-17; il set finisce 25-20 per i padroni di casa.
Secondo set che comincia con il Pradamano più carico, impone il suo ritmo di gioco e riesce a portarsi in vantaggio fino alla metà del set, ma sul 15-14 coach Marchesini chiama un time out per fermare la ripresa dei neroverdi. Il time out sortisce l'effetto sperato e da lì il CCR il Pozzo si porta in netto vantaggio e chiude il set 25-16.
Terzo set in cui il Portogruaro sa di dover dare tutto ed inizia una vera e propria battaglia. Le squadre arrivano appaiate al 23-23, momento in cui il CCR il Pozzo chiede l'ultimo time-out del set ed ora solo i giocatori potranno decidere chi vincerà. Nessuna si tira indietro, si lotta per ogni pallone sapendo che potrebbe essere l'ultimo: 28-26 per Portogruaro e la gara continua.

Parte forte il Pradamano nel quarto set; 14-5  quando il giovane Feri, della squadra di casa, esce dalla sua positivissima serie in battuta. Partita ormai compromessa, il set finisce 25-13 con un ace dell'ex Cecutti e il CCR il Pozzo si porta a casa la piena posta in palio. Ancora troppo lontana l' intesa di gioco per i ragazzi di coach Renosto che sabato prossimo riceveranno tra le mura amiche la prima della classe.
 FORZA RAGA!!!!